Quelli che per fare gli infermieri si fecero dottori, i primi 20 che fecero l’impresa a Latina

Quelli che per fare gli infermieri si fecero dottori, i primi 20 che fecero l’impresa a Latina

1 Dicembre 2022 0 Di Lidano Grassucci

25 anni fa, un quarto di secolo fa, gli infermieri iniziarono, in Italia, ad andare all’università, a formarsi all’università. E Latina, per una volta, fu pronta a prendersi il tempo giusto. Oggi, dopo 25 anni, i primo infermieri usciti da un corso di laurea a Latina de La Sapienza si incontrano per ricordare quell’evento. La sanità italiana aveva fatto un percorso gigantesco, la medicina, l’assistenza.

Mi chiama un mio amico di tanto tempo, Luigi Orlandi, mi chiede “ma puoi raccontare la nostra storia?”. Quale storia? Quella dei primi infermieri laureati, l’università a Latina stava lontanissimo dal centro, dietro il geometra Sani, pareva una astronave in una città che era ancora all’inizio del ‘900. Quei ragazzi, gli infermieri, insieme agli studenti di economia e commercio e a qualche ingegnere stavano facendo l’impresa: fare di Latina una città, anche universitaria. Una piccola rivoluzione che cambiava la vita di tutti i giorni delle persone.

Mi incuriosisce la storia di Luigi. “Ma come hai pensato di iscriverti all’università per fare l’infermiere?”.

Luigi mi riporta uno spaccato che mi riguarda: “Zio Alberto, lavorava alla mensa universitaria, mi parlò di questa possibilità e… mi sono iscritto”.

Lo zio Alberto di cui Luigi parla è lo stesso a cui mio padre aveva dato l’incarico di “controllarmi” durante i miei studi universitari a Roma, non avendo, papà, la benché minima idea di cosa fosse l’università di Roma La Sapienza. Quelli erano tempi ingenui in cui anche “l’operaio vuole il figlio dottore” come cantava in Contessa, Paolo Pietrangeli.

Quindi la storia di Luigi, degli altri 19 dottori infermieri, è anche quella di una generazione. Ora si ricordano a 25 anni da allora, come fanno quelli che hanno combattuto al fronte, questi hanno combattuto al fronte dell’aiutare gli altri nel momento del bisogno.

Un bell’anniversario e io mi tolgo il cappello davanti a loro che davanti al dolore, al disagio, non si tirano indietro.

Luigi da ragazzo era campione di bici, correva forte, io già pigro lo invidiavo ora lo riconosco per la generosità di essersi fermato per aiutare gli altri.

All’incontro sarà presente anche la presidente dell’ Opi (Ordine della Professioni Infermieristiche) Nancy Piccaro.

 

EVENTO E PROTAGONISTI

 

2 dicembre 1997- 2 dicembre 2022

25esimo anniversario del primo corso universitario in scienze infermieristiche a Latina

La “genesi” dell’infermiere laureato.

Primi studenti laureati:

Luigi Orlandi, Enrico D’ilario; Loredana Russo; Brunella Guerzoni; Federica Isone; Annalisa Piccardi; Annamaria Russo; Severino Pacini; Stefano Tuderti; Barbara Beneventi; Massimo Vitelli; Alessandro Castaldi; Patrizia Reali; Massimo Menchella; Emanuela Chisena; Roberta Corato; Eliana D’Adamo; Francesca Vignocchi.

Direttore generale del corso: Angelo Filippini.

Direttore corso Latina: Giovanni Venditti.

Responsabile del corso, nonché insegnante: Ernesta Tonini. Rappresentante degli insegnanti: Sandra Ravazzolo.

Latina, alle 19.30 al  Chaos