Categoria: Storie

Le storie dei personaggi e delle persone comuni di Latina e provincia.

18 Novembre 2019 0

Si può cadere, ma non io che son caduto

Di Lidano Grassucci

Non so se c’entra san Lidano, non so neanche se ci sia “male occhio” o “nommine” di chi… ma stamane sono caduto. Caduto di caduta, per dire alla Catarella. E cadere è cosa disdicevole, ti senti cretino, la gente intorno ride pensando “intanto non è capitato a me”. Personalmente ho…

17 Novembre 2019 0

Anatomia del noce al tempo di novembre

Di Lidano Grassucci

Il vento è forte, sbatte al muro che da verso il mare, fa vibrare persiane stanche e manda via le foglie del noce che diventa uno scheletro alla lezione di anatomia. Anatomia di questo tempo novembrino, tempo che servirebbe il vino con il limone dentro, la gassosa e il tempo…

13 Novembre 2019 0

Treno dixit 31/ Né con Durigon né con Coletta, la terza via…

Di Lidano Grassucci

L’assessore prende il treno in zona Cesarini. E’ travolto dal “successo” dell’ipotesi Claudio Durigon candidato sindaco, ma sa, perché è politologo fine (con supporto del maresciallo aiutante capo), che esiste una zona grigia. Una zona immensa di quelli che “Damiano Coletta ci ha delusi, ma quelli di prima no” e…

12 Novembre 2019 0

Tempo di San Martino

Di Lidano Grassucci

Corri contro il tempo, il tempo corre. Penso a questa “gara”, viene un mio amico e mi racconta della sua paura, paura un poco contadina “che sono sempre pronti i guai”. E mi dice di tempi andati quando non aveva paura di niente, delle cose fatte di corsa con fanfara…

11 Novembre 2019 1

Treno dixit 30/ Claudio Durigon “già” sindaco di Latina

Di Lidano Grassucci

Piove e “trona”, il sottopasso ferroviario a Latina scalo va “guadato”. Naturalmente il presidente è l’unico non bagnato, al suo passo le acque si sono aperte ed il marinaio è testimone oculare del fatto. Le corriere sono in ritardo e la panchina del binario uno è vuota. L’assessore è tutto…

3 Novembre 2019 2

Quella Latina anni ’70 che inventò le comitive

Di Emilio Andreoli

A Latina negli anni ’70, oltre allo struscio del “Giro di Peppe”, si cominciarono a vedere le prime comitive. Ragazzi e ragazze si incontravano ogni giorno nello stesso luogo e allo stesso orario, generalmente dalle 17:00 alle 20:00. Erano sparse un po’ per tutta la città. Una città viva che…

28 Ottobre 2019 0

Treno dixit 27/ L’Umbria di Visari

Di Lidano Grassucci

C’è luce, ma non perché c’è stata una rivelazione divina, ma solo c’è l’ora legale. I treni sono nel caos, i segnalatori tra Cisterna e Campoleone fanno le bizze stamane. Il marinaio c’è, l’assessore arriva col presidente e il maresciallo? E’ affranto, non si fa capace. Dico: “per il ritardo…

27 Ottobre 2019 0

Testamento di un giocatore di soldatini estinti

Di Lidano Grassucci

Entro nel supermercato, dentro c’è tutto, anche di più. Pure l’avocado e il mango che io manco so che sono per via che la mela della Val di Non è già “esotica” e pure il limone conoscevo di persona. Ma è bello, vago tra scaffali dove c’è tutto, di tutto…

22 Ottobre 2019 2

Era mio padre… Pasquale Andreoli

Di Emilio Andreoli

Questa è la storia di un ragazzo che arrivò a Latina a diciotto anni con solo la quinta elementare, ma che aveva imparato a riparare le radio e montare le antenne, come pochi altri sapevano fare. Quel ragazzo si chiamava Pasquale Andreoli ed era mio padre. Tutto ebbe inizio alla…

19 Ottobre 2019 0

Quel vizio degli spaghetti n.3 di nonno Lillo

Di Lidano Grassucci

Non era omo di vizio nonno Lillo la Jattuccia, anzi era omo de fadia (fatica) e il vino era per tirarsi su, per darsi un sorriso che senza non avrebbe avuto senso e il tabacco era la puzza che gli uomini dovevano avere per non essere anonimi in un mondo…