Pontinia, arriva la prima edizione del DGTL ArteFest

Pontinia, arriva la prima edizione del DGTL ArteFest

20 Dicembre 2019 0 Di Fatto a Latina

Nel weekend del 21 e il 22 dicembre arriva nella città di Pontinia una nuovissima iniziativa intenta a dimostrare al pubblico il nesso che vi è tra tecnologia e cultura, due giorni completamente dedicati alle arti visive e digitali.

Il DGTL ArteFest a Pontinia

L’evento intitolato DGTL ArteFest è promosso da Gasss & Intratteni-Menti, due giovani progetti locali che puntano a diffondere la bellezza dell’arte e l’importanza della musica attraverso diverse attività. Nell’epoca moderna è infatti necessario sapersi interfacciare con le nuove tecnologie e le nuove forme d’arte. Questa nuova iniziativa serve proprio a dare la possibilità a tutti, dagli adulti ai più giovani, di dare un’occhiata ad uno scorcio di quelle che sono le nuove forme d’arte. Il DGTL ArteFest si disloca in due strutture che sorgono proprio al centro della città, ovvero la “Torre Idrica Pontina” e la “Casa Della Cultura”. Due spazi storici urbani che hanno subito nel tempo un processo di riqualificazione per offrire alla cittadinanza dei nuovi spazi comuni polifunzionali nei quali poter promuovere attività culturali. L’iniziativa dedica due giorni alla musica e alle arti visive, attraverso attività interessanti come: talk, incredibili performance, geniali installazioni, mostre di pittura e fotografia.  Qui la brochure del festival.

Il tema principale sarà l’ambiente

Tutte le iniziative promosse rivolgono una particolare attenzione a principi di sostenibilità dell’ambiente. Attraverso la realizzazione di attività di raccolta consapevole di rifiuti (carta, plastica ed altro) e mediante la presenza di raccoglitori di materiali differenziati (plastica, legno, metalli, abbigliamento), che a seconda della tipologia verranno destinati al riutilizzo, anche durante l’evento stesso. In genere manifestazioni culturali di questo tipo vengono accolte dalle grandi città, questa volta invece l’invito è diretto proprio alla collettività agro pontina. Questo perché l’obiettivo principale del DGTL ArteFest è proprio quello di dare a tutti i presenti gli strumenti per potersi immergere completamente in quelli che saranno giochi di luce, colore e immagini che nell’insieme danno vita a una nuova esperienza multisensoriale.

I protagonisti della prima edizione del DGTL ArteFest 

  • Beppe Basile;
  • Vincenzo Pizzi;
  • Elio Di Paolo;
  • Rodolfo aka ROD V/PLASM;
  • Camilla Trani;
  • Sara Carturan;
  • Stefania Romagna;
  • Stefano Rinaldi.

Il programma del DGTL ArteFest a Pontinia

 

CASA DELLA CULTURA:
(apertura ore 18.00)

Sabato 21
– MOSTRA interattiva permanente alla scoperta del territorio con la partecipazione di Camilla Trani e di Sara Carturan
– h 18.30 Stefania Romagna e l’Anteprima Nazionale del suo progetto di sartoria: “SKIN handmade reuse”. Moda e riciclo accompagnata dalla performance musicale SCHIUSA-MUTA
– dj Set a seguire

Domenica 22 Dicembre:
– MOSTRA interattiva permanente alla scoperta del territorio con la partecipazione di Camilla Trani e di Sara Carturan
– _ h 19.00_ Talk di PRESENTAZIONE e performance acustica “ELEKTRO PROJECT” a cura di Beppe Basile
– DjSet a seguire

TORRE IDRICA
(apertura ore 20.00)

Dettaglio: Ogni percorso all’interno ha una durata di circa 30 minuti ed inizierà ad ogni ora (es. 20.00, 21.00, 22.00). L’accesso alla Torre Idrica è consentito a gruppi di max 25 persone.

Sabato 21 Dicembre:
PIANO TERRA

LASER SHOW INDOOR
– Live painting a cura di Stefano Rinaldi

PIANO SECONDO
– Performance teatrale del progetto sartoriale “SKIN handmade reuse”.
– Moda e riciclo. a cura di Stefania Romagna

TERZO PIANO 
– Performance Audio/Video “ QUELLO CHE VEDO “ a cura di Vincenzo Pizzi ed Elio Di Paolo

TERRAZZA APERTA

Domenica 22 Dicembre:

PIANO TERRA
LASER SHOW INDOOR
– Live painting a cura di Stefano Rinaldi

SECONDO PIANO
– Performance teatrale del progetto sartoriale “SKIN handmade reuse. Moda e riciclo” a cura di Stefania Romagna

TERZO PIANO
– Performance DGTL a cura di V/Plasm

TERRAZZA APERTA

Per accedere al festival basta registrare una quota associativa pari a €7 per gli eventi alla Torre Idrica.