Coletta riapre al tango, ma con distanza

Coletta riapre al tango, ma con distanza

30 Giugno 2020 0 Di Lidano Grassucci

Sì, questa sera è festa grande,

Noi scendiamo in pista subito

E se vuoi divertirti vieni qua,

Ti terremo fra di noi e ballerai…

Damiano Coletta riapre le sale da ballo dal 1 luglio in ossequio alle disposizioni regionali. Ma? Con cautela: al massimo 200 persone al chiuso e 1000 all’aperto, con il dovuto distanziamento. Quindi niente tango, niente valzer, sarà un ballo distante, un ballo dove a farla da padrone non sarà la passione ma il timore. Chiusura all’1 e 45.

Meglio che nulla, meglio la bandiera gialla di Gianni Pettenati degli anni del boom della bandiera gialla che segnalava le navi in quarantena.

Il ritorno alla normalità non è facile, la testa a rientrare nella normalità non riesce facile ma è un passo di ballo senza contatto. Si ricominci con attività di ballo all’aperto (locali, discoteche, disco-pub), sale giochisale scommesse sale bingo. 

I contagi calano, le notte estive sono lunghe ma la paura non deve mai lasciare il posto alla spregiudicatezza

Siamo noi,

Siamo noi,

Bandiera gialla…

Vieni qui

Che qui si balla

E il tuo cuore batterà.