La moretta tabaccata sceglie i giardini di Ninfa per il nido

La moretta tabaccata sceglie i giardini di Ninfa per il nido

26 Agosto 2019 0 Di Stefania Paoloni

La moretta tabaccata, l’anatra tuffatrice tra le più rare, non solo in Italia ma nell’area paleartica ha nidificato nei giardini di Ninfa. Nelle scorse settimane la sezione Lipu di Latina ha accertato attraverso i suoi rilevatori Gastone Gaiba e Gabriele Tecchiato, con il prezioso contributo di Davide Marchetti, la nidificazione della moretta tabaccata il cui nome scientifico è Aythya nyroca presso il monumento naturale del Giardino di Ninfa.

La sezione Lipu di Latina è impegnata dal 2009 in studi e ricerche nel sito di Ninfa grazie al protocollo di cooperazione con la Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta Onlus.

La moretta tabaccata ai giardini di Ninfa

Attraverso la sua pagina la Lipu di Latina comunica la nidificazione dell’anatra moretta tabaccata aggiungendo che:

“La distruzione e la riduzione dell’habitat, la forte pressione antropica tra cui disturbo venatorio e gli abbattimenti illegali sono i principali fattori di minaccia per la sopravvivenza della specie. Svernante e migratrice in Italia, la Moretta tabaccata ha trovato nelle aree umide e negli stagni del Parco Pantanello un ambiente idoneo in cui, costantemente monitorata dai rilevatori LIPU, sostare con alcuni individui anche in periodo riproduttivo e in cui formare una coppia, che ha poi nidificato a Ninfa. Tra le pochissime in Italia, la nidificazione presso il Monumento Naturale Giardino di Ninfa è la prima certa in provincia di Latina e sarà a breve oggetto di una pubblicazione a carattere scientifico curata dalla LIPU di Latina.”

Come riconoscere la moretta tabaccata

L’anatra moretta tabaccata si distingue tra le anatre morette comuni per il suo piumaggio bianco della sotto-coda che contrasta il bruno rossiccio del resto del corpo e per le sue dimensioni più minute rispetto alla moretta comune. La sua apertura alare non va oltre i settanta centimetri e non è più lunga di quaranta centimetri quando si posa sull’acqua. Lo spettacolo di schizzi nel suo planare sull’acqua non lascia indifferenti chi ha la fortuna di poterlo osservare e fotografare. Un’ottima opportunità quella della nidificazione per il Giardino di Ninfa che aggiungerà un’altra esperienza unica per i visitatori, quella di poter incrociare una specie rara durante la passeggiata guidata tra le rovine della vecchia Ninfa.

Ancora una volta il giardino fa parlare di sé per le sue bellezze e la sua capacità di attrazione non solo turistica ma anche per quello che il suo ambiente può offrire a numerose specie animali. Un ecosistema equilibrato nella tranquillità del giardino che consente la riproduzione e la sopravvivenza di numerose specie non solo vegetali.

Il canto degli uccelli si mescola al profumo dei fiori, diverso in ogni stagione, al continuo saltare di fiore in fiore dei bombi in un giardino che nella gestione è attento alle specie animali come lo è a quello delle piante e che regala ai visitatori esperienze uniche.

Un’altra nascita che potrà vantare uno dei giardini più belli del mondo, dopo quella dei cigni di questa primavera, potrebbe essere proprio quello dell’anatra moretta tabaccata.