Innamorato, Melchionna e Santilli da Carturan per il PPI

Innamorato, Melchionna e Santilli da Carturan per il PPI

22 Settembre 2019 0 Di Luca Cianfoni

Ieri pomeriggio i consiglieri Melchionna, Santilli e Innamorato hanno incontrato il sindaco Carturan per capire meglio ed approfondire le azioni che il nostro Comune intende realizzare per affrontare il problema del PPI di Cisterna che entro la fine dell’anno si trasformeranno in Punti di erogazione dell’Assistenza primaria.

La situazione riguardo il PPI di Cisterna

La Regione Lazio tramite l’assessore alla sanità D’Amato ha chiarito sia dall’incontro del 5 settembre, a cui ha partecipato anche il comune di Cisterna, che dall’incontro alla Conferenza Locale sociale e sanitaria della provincia di Latina tenutasi il 9 settembre, che i PPI non verranno chiusi ma invece potenziati a livello territoriale. Nella giornata di venerdì anche le dichiarazioni del Direttore dell’ASL dott.Casati hanno confermato questa volontà. In altri termini dal 1 gennaio 2020 il paziente che fino al giorno prima si rivolgeva al PPI nel nostro caso di Cisterna, troverà nella nuova struttura la stessa tipologia di servizio con il supporto delle medesime tecnologie salvo nei casi di cure più importanti essere assicurato al Pronto Soccorso. L’incontro con il Sindaco da parte dei tre consiglieri di opposizione, aveva proprio l’obiettivo di chiedere la conferma che alle prescrizioni indicate nel Documento Programmatico allegato alla Delibera 849 della ASL di Latina il nostro Comune avesse dato seguito, e tra queste due questioni fondamentali:

  • l’individuazione di una struttura da destinare a Casa della salute entro il 31/10/2019 
  • la richiesta di finanziamento dalla Regione Lazio per la sua costruzione nei tempi indicati.

Cauta la sodisfazione dei tre consiglieri che dicono:

Il sindaco Carturan ci ha rassicurato che gli uffici stanno lavorando per rispondere a tali richieste della Asl. Abbiamo inoltre voluto affrontare di nuovo le criticità già note del nostro punto di primo intervento (PPI) di Cisterna che sono rappresentate dalla mancanza di personale infermieristico ed è per questo che abbiamo avanzato la proposta di fornire un supporto di due unità al nostro PPI magari sfoltendo un pò di spese destinate allo Staff del sindaco. Aspettiamo le risposte fiduciosi con la consapevolezza che i servizi sanitari per Cisterna non debbano rappresentare battaglie politiche di schieramento, ma che siano invece interesse di tutte le forze politiche per la tutela della salute di tutti i cittadini.