Cisterna delle Meraviglie, rimandato il primo appuntamento

Cisterna delle Meraviglie, rimandato il primo appuntamento

22 Settembre 2019 0 Di Luca Cianfoni

Rimandato a data da destinarsi, il primo appuntamento di Cisterna delle Meraviglie, l‘iniziativa messa in campo dal comune e da numerose associazioni cisternesi per far scoprire le meraviglie della città dei butteri.

Rimandata a causa maltempo la prima tappa di Cisterna delle Meraviglie

Purtroppo il primo giorno pieno di autunno ha giovato un brutto scherzo all’amministrazione e alle associazioni impegnate nella realizzazione del primo evento del percorso turistico Cisterna delle Meraviglie. Doveva essere una camminata attraverso i sentieri che conducono a Ninfa più una rievocazione storica dell’evento sicuramente più prestigioso che è avvenuto nell’antico borgo medievale: l’incoronazione di Alessandro III. Inoltre i partecipanti all’evento avrebbero avuto la possibilità di visitare il bellissimo Giardino di Ninfa, a volte dimenticato, a un prezzo ridotto.

Peccato per la falsa partenza

Non inizia dunque sotto i migliori auspici questa esperienza di attrattore turistico, che però insieme agli altri cinque eventi sembra avere tutte le potenzialità per poter diventare un’ottima offerta turistica permanente da poter mantenere all’interno della città e da poter soprattutto pubblicizzare all’esterno. Il tutto per far scoprire un lato “nuovo”, anche se paradossalmente il più antico, della città dei butteri, che negli ultimi anni a causa di molteplici episodi di cronaca nera è conosciuta ormai a livello nazionale per la sua cattiva fama. L’iniziativa Cisterna delle Meraviglie invece è un atto coraggioso da parte delle amministrazione e delle associazioni, nel cercare di dare a questa città un volto nuovo, una nuova narrazione, per cercare di ricostruire quella agorà pubblica che il sindaco Carturan esprime sempre la volontà di voler ricostruire. Peccato dunque per questa prima tappa fermata dalla pioggia, numerose le persone che si erano iscritte e che saranno costrette ad aspettare la settimana prossima per poter godere delle bellezze del territorio di Cisterna. La prossima tappa porterà sempre alla scoperta di un giardino, ancora più nascosto di Ninfa e situato dall’altra parte della città, quello di Torrecchia Vecchia, sempre pioggia permettendo.