A Cisterna per scaricare rifiuti, incastrati da foto e video

A Cisterna per scaricare rifiuti, incastrati da foto e video

7 Ottobre 2019 0 Di Luca Cianfoni

Venivano dai Comuni vicini a scaricare rifiuti a più non posso nei cassonetti di Cisterna di Latina, ora sono stati colti dai controlli foto e video.

Cisterna, dai comuni vicini per gettare i rifiuti

Scaricavano cumuli di rifiuti nei cassonetti di Cisterna anziché in quelli dove risiedono, ma sono stati scoperti dalle riprese foto e video e multati. Prosegue l’attività di controllo della Polizia Locale di Cisterna per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in maniera incontrollata. Dall’inizio di quest’anno sono già state accertate diverse decine di illeciti con multe che vanno dai 150 ai 300 euro. A seguito dell’acquisizione di filmati e rilievi fotografici, nei giorni scorsi sono state accertate violazioni commesse da persone che, giunte dai Comuni limitrofi in cui vige la raccolta differenziata, abbandonavano rifiuti solidi indifferenziati nei contenitori di Cisterna. Gli episodi più rilevanti sono stati accertati in Via Roma, Via San Tommaso D’Aquino, Via Marconi. I primi due siti erano già stati segnalati e documentati su questo giornale, con relative foto.

cisterna-rifiuti

Nella foto un uomo mentre abbandona i rifiuti in via Roma

L’azione della Polizia Locale

Grazie alle immagini acquisite sia dai dispositivi di videosorveglianza dislocati sul territorio, che da filmati provenienti da altre utenze, gli agenti hanno provveduto a condurre accurate indagini che hanno portato all’identificazione dei trasgressori. Attualmente sono al vaglio le responsabilità di diverse altre persone già identificate per episodi di abbandono di rifiuti.

Questi risultati – afferma il Comandante della Polizia locale, Raoul De Michelis – ci spingono a continuare sulla strada intrapresa, visti i tanti abbandoni registrati sul territorio. Le telecamere installate e l’attività di intelligence svolta dalla Polizia locale sono indispensabili per accertare e sanzionare chi sporca la città. Tutto ciò da solo non basta, confidiamo sul costante apporto della cittadinanza nel segnalarci le situazioni anomale di cui si avesse conoscenza. I controlli – ha tenuto a precisare il Comandante – non hanno come unica finalità quella sanzionatoria, ma vogliono supportare i cittadini nella corretta modalità di conferimento dei rifiuti, essere loro di aiuto, nonché contribuire alla buona vivibilità del nostro territorio. La strada da percorrere è ancora lunga, ma sappiamo che la maggioranza delle persone si indigna davanti a certe abitudini che danneggiano la nostra città, per questo motivo i controlli proseguiranno nelle prossime settimane in modi ancor più assidui e tempestivi”.

Infine è d’obbligo ricordare delle semplici norme civiche e civili come l’obbligo per legge della raccolta differenziata ed il divieto di abbandono dei rifiuti vicino ai cassonetti e in qualsiasi altro luogo pubblico.

 

In copertina un uomo mentre abbandona rifiuti in via San Tommaso d’Aquino.