Coletta “ammette” nel suo mondo anche il Pd (a parole)

Coletta “ammette” nel suo mondo anche il Pd (a parole)

2 Novembre 2019 0 Di Lidano Grassucci

Il Pd fa parte delle stesso mondo di Latina Bene Comune, scritto così nero su bianco. Il pretesto è la nota sui rapporti tra la politica di Latina e i clan, il cosi detto “sistema Latina” intorno a cui il movimento di Damiano Coletta ha fatto la sua narrazione.

E sistema di una città malata, di cuore e il cardiologo ha salvato tutti. E fin qui ci siamo, ma ora scopriamo che in sala operatoria c’era anche il Pd, anzi il Partito democratico era parte fondamentale del mondo che ha espresso Lbc:

Parte importante di questo mondo è rappresentata anche dal PD, con cui non facciamo mistero di dialogare, che speriamo metta finalmente al servizio della città quel mondo di professionalità, di competenze e di esperienza che crediamo possa davvero essere utile a Latina, sia nell’immediato che in futuro.

 Insomma dopo mesi di trattative, di distinguo, di marce in avanti, qualche retromarcia, ma con l’effetto che tutto è tal quale, ecco il rilancio sul terreno più congeniale a Coletta la legalità.

Se questo è, perché non si chiude? Se il mondo è il medesimo, le logiche pure perchè non entrano in giunta gli uomini e le donne del Pd. In questo comunicato il messaggio è chiaro: riproviamoci. Ma non c’è alcun riferimento sul come, sui nomi, e sul piano d’azione. Allora il nemico c’è, il mondo pure, manca la svolta (e te pare poco)

Il documento di Lbc

Le ultime vicende giudiziarie legate alla presunta compravendita dei voti in favore di candidati della Lega testimoniano come il ‘sistema Latina’ contro cui la città si è pronunciata nel 2016 è ancora operante nel capoluogo.
Sono gli stessi magistrati a scrivere del clan Di Silvio, «capace di esercitare il controllo di tutte le categorie professionali e di governare le competizioni elettorali». Per questo crediamo che sia sempre più importante che nel governo della città e in vista delle elezioni comunali del 2021 sia coinvolto quel fronte progressista, che non si è mai piegato a ricatti e piccoli affari, che nell’Ottobre 2015 è sceso in piazza per gridare la sua indignazione e che nel giugno del 2016 ha votato in maniera compatta per il cambiamento.
È un mondo fatto di professionalità, di passione e di amore verso Latina che deve tornare ad agire insieme per il Bene Comune che, dal momento in cui ci è stata affidata la guida della città, cerchiamo di perseguire con grande attenzione. Un mondo variegato, composto di tante anime a cui guardiamo con attenzione e rispetto, e che in questi giorni sta manifestando grande interesse verso una prospettiva di futuro per la nostra città. Parte importante di questo mondo è rappresentata anche dal PD, con cui non facciamo mistero di dialogare, che speriamo metta finalmente al servizio della città quel mondo di professionalità, di competenze e di esperienza che crediamo possa davvero essere utile a Latina, sia nell’immediato che in futuro.

Latina Bene Comune

 

Nella foto una scena di COSE DELL’ALTRO MONDO di