Cisterna, domani alle 12 si saprà il destino del PPI

Cisterna, domani alle 12 si saprà il destino del PPI

14 Novembre 2019 0 Di Luca Cianfoni

Con una comunicazione urgente è stato convocato per domani alle 12 un consiglio comunale straordinario di Cisterna di Latina per conoscere il destino del PPI, unico punto all’ordine del giorno: Linee di indirizzo sulla realizzazione della Casa della Salute e per la difesa del Punto di Primo Intervento.

Il consiglio comunale d’urgenza sulla sanità per il PPI di Cisterna

Proprio pochi giorni fa, in seguito all’iniziativa “La Sanità è di tutti” dei due gruppi di minoranza del PD di Cisterna e di Innamorato Sindaco, veniva fatta la richiesta di un consiglio comunale straordinario proprio sul tema in presenza del direttore della Asl pontina Casati. Il sindaco Mauro Carturan non è rimasto ad aspettare e ha accolto le richieste della minoranza,convocando per domani alle 12 un consiglio comunale straordinario ad hoc proprio sulla sanità, invitando la massima carica della Asl di Latina.

Raccogliendo anche gli impulsi provenienti dalle forze politiche di minoranza – ha detto il sindaco Carturan – abbiamo voluto fortemente portare il tema della sanità cittadina in un Consiglio Comunale speciale per confrontarci con il direttore generale ASL e con l’Ordine dei Medici. Non vogliamo lasciare niente di intentato e quindi percorrere ogni strada possibile per vedere realizzata quanto prima la Casa della Salute, un’opera fondamentale e irrinunciabile per Cisterna. Al tempo stesso – conclude il Sindaco – vogliamo avere garanzie sul futuro del P.P.I. di via Monti Lepini, ad oggi unico presidio sanitario sul territorio comunale”

La vicenda del PPI di Cisterna

Da quanto emerso nell’ultimo consiglio comunale la vicenda sul PPI a Cisterna si è aggrovigliata di molto. L’amministrazione, tirata dalla Lega, formalmente ha esposto il ricorso contro l’ordinanza regionale di chiusura del PPI, ricorso però in cui manca la firma del sindaco. Inoltre entro il 31 ottobre il comune avrebbe dovuto comunicare alla Asl un sito idoneo in cui costruire una casa della salute, che come conferma il consigliere comunale del PD Andrea Santilli, sarebbe stata costruita interamente con i soldi della Regione Lazio. L’amministrazione comunale in risposta alla Asl, forse in un eccesso di zelo, ha comunicato ben oltre il sito, allegando anche un vecchio progetto finanziato da privati del 2009 per la costruzione della struttura sanitaria. Ora i termini sono scaduti e domani vista la presenza domani in consiglio comunale del direttore dell’Azienda Sanitaria Locale Casati, si saprà quale sarà il destino del PPI di Cisterna.