Priverno, Street art-25 novembre: ore contate per i vandalismi

Priverno, Street art-25 novembre: ore contate per i vandalismi

15 Novembre 2019 0 Di Stefania Paoloni

Ore contate per le scritte che imbrattano il muro della sede degli uffici della polizia municipale di Priverno. Sabato 16 e domenica 17 novembre con il progetto “Street art 25 novembre”, a cui il Comune di Priverno ha aderito in collaborazione con l’associazione culturale Bucolica, verranno coperte da un’opera dell’artista spagnolo Taquen. 

Il progetto Street art-25 novembre, giunto alla settima edizione che coinvolge l’artista anche nei comuni di Fondi, Terracina e Castelforte,  prevede l’ideazione e la realizzazione di un murale ritraente l’immagine di una donna che lascia trasparire, nella sua espressività, alcune delle infinite sfaccettature dell’universo emotivo femminile.

 

Street-art-25-novembre

Priverno: il progetto Street art 25 novembre con Taquen

Taquen, artista urbano, attraverso le sue opere che appaiono sui muri, riporta spesso delle linee curve sui volti e non solo. Da lontano sembrano quasi tracciare rughe sulla pelle, quasi crepe del muro stesso se non fosse per la regolarità che si ripete in tutta l’opera. Colori dati con tratto leggero, tenui, quasi sbiaditi dal tempo appaiono sulle pareti di edifici quasi ad incorporare finestre e sbarre nei suoi disegni.

La sua street art è già presente in Spagna ed Irlanda con le sue molte figure di donna, ma anche anatre, uccelli in volo ed altri animali.

Un segno per tenere alta l’attenzione sulla violenza sulle donne

Il Comune di Priverno vuole lasciare con questa opera urbana un segno indelebile nella città che richiami alla mente la ragione per cui è stato realizzato: la giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre.

Un modo e un segnale per riportare anche decoro su un edificio che è stato sede prima di una scuola, l’ex istituto d’arte A. Baboto, e ora di diversi uffici comunali, della polizia municipale e che racchiude un piccolo teatro, che nella sua semplicità rappresenta comunque una ricchezza per la comunità. Messo a disposizione della comunità come spazio che dà l’opportunità di esprimere i propri talenti e passioni dei cittadini condividendoli con la comunità stessa potrebbe diventare un modo per riportare i ragazzi su una strada che nei decenni passati era molto frequentata e che oggi non o è più per la concentrazione della popolazione più giovane nelle zone esterne al centro storico.

Un’opera che per la giornata che rappresenta porterà a riflettere un momento quando la si incrocerà di passaggio.