Giulianello, Chi dice Donna riempie il centro di colori

Giulianello, Chi dice Donna riempie il centro di colori

26 Novembre 2019 0 Di Luca Cianfoni

Ieri a Giulianello l’evento dell’Associazione Chi dice donna… ha dato vita al suo evento in onore della giornata contro la violenza sulle donne.

Giulianello si colora grazie a Chi dice Donna

Il centro del piccolo borgo di Giulianello infatti, si è colorato di pezzetti di lana colorate che hanno donato un tocco di colore gioia e felicità, per contrastare la violenza e l’odio con amore e fratellanza. L’evento di ieri mattina organizzato dall’associazione Chi Dice Donna è stato presentato da Lara Zaccagnini che ha ricordato il significato del simbolo della giornata contro la violenza sulle donne, la scarpa rossa. Cinzia Bagaglini presidentessa dell’associazione, ha aperto la manifestazione mostrando soddisfazione nel vedere presenti non solo semplici cittadini ma anche le istituzioni e la scuola; erano presenti all’evento infatti le classi V dell’istituto Cesare Chiominto di Cori, che hanno letto una poesia e tenuto in mano per tutto il tempo i cartelli che messi insieme davano il messaggio: NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE. Il sindaco di Cori, Mauro De Lillis, si è congratulato con le donne dell’associazione per l’impegno mostrato nella campagna di informazione volta a far fronte alla violenza contro le donne e per i bellissimi lavori a maglia esposti in tutto il centro storico che hanno dato una nota di colore straordinaria al paese.

L’evento organizzato, ha più volte sottolineato il sindaco, rimarrà nella memoria dei cittadini che hanno visto riempirsi di colori il proprio centro storico e hanno saputo con la loro presenza, rispondere lanciando il messaggio che la violenza non solo contro le donne ma la violenza in generale è sinonimo di una società che regredisce e si rifiuta di crescere.

La partecipazione all’evento

Da evidenziare che a riempire la piazza c’erano anche tanti giovani a cui è stata data voce con l’intervento degli scout CNGEI sez. di Giulianello e di Velletri e con le giovani rappresentanti dello SPRAR di Cori, che con le due ragazze rifugiate politiche hanno dimostrato che si può tendere una mano, ci si può sforzare di capire una realtà a noi lontana e soprattutto si può stare insieme per arricchirsi reciprocamente. Il tema della diversità è stato approfondito dalla rappresentante del Tavolo di Lavoro per le Pari Opportunità appena costituitosi a Rocca Massima, Annamaria Angiello, da Simonetta Imperia, assessora di Cori e Elisa Massotti, consigliera di Cori. Ad intervenire anche le donne dell’ass.ne LatinaKnitCrochet che operano in collaborazione con il Gomitolo Rosa e le simpaticissime donne dell’associazione Fuori Tempo di Aprilia che hanno contribuito ad abbellire l’area della fontana dove si è svolto l’incontro sul tema della violenza con ninfee realizzate all’uncinetto, un cuore di ponpon, bruchi coloratissimi e altri lavori che si è avuto modo di ammirare. Toccante la consegna dei premi all’ultra novantenne signora Lalla che ha intonato a gran voce, il canto “Siamo Donne di Giulianello” accompagnata dalle altre donne sedute in platea e alla memoria della signora Milly che è stato un esempio di eleganza, sensualità e buone maniere per tutte le donne di Giulianello. Attraverso l’intervento di Anna Rita Del Ferraro di Event Art si è ricordato il prossimo appuntamento a Cori per la metà di dicembre che vede un concorso a premi per le luminarie realizzate esclusivamente con materiali di riciclo.

Il tour dell’iniziativa

Purtroppo assenti a causa di impegni lavorativi il sindaco di Rocca Massima, Mario Lucarelli e il direttore del Flying In The Sky, Umberto Tomei che sono comunque voluti essere presenti idealmente attraverso i saluti inviati a tutti i presenti e ricordando che i lavori all’uncinetto saranno poi portati a Rocca Massima il prossimo 4 aprile 2020 in occasione dell’evento Volare libere: NO ALLA VIOLENZA che viene organizzato sempre dall’associazione Chi Dice Donna di Giulianello con la collaborazione del Flying In The Sky e il patrocinio del comune di Rocca Massima.

Si ricorda che i lavori all’uncinetto continueranno al fine di arricchire ulteriormente il centro storico di Giulianello e chiunque volesse dare una mano è il benvenuto basta contattare il  3332478369.