Latina nel vento con gli alberi che vengono giù

Latina nel vento con gli alberi che vengono giù

14 Dicembre 2019 0 Di Glenda Castrucci
“Frena!” urlo, “c’è un albero in mezzo alla strada!”. È iniziata così, ieri, la serata per festeggiare il mio compleanno: con un incidente sfiorato.
Non ce ne eravamo proprio accorti, nessuno aveva scritto post sui social come avvertimento, non potevamo proprio saperlo.
Fatto sta che, venendo da Tor Tre Ponti in direzione Latina, subito dopo il semaforo che porta in Via Pantanaccio, se ne stava questo alberello caduto come un ferito di guerra. Era lí in mezzo la strada, invadeva la corsia di andata, tronco immobile con le foglie danzanti per il vento forte. Già, perché ieri sera di vento ce n’è stato parecchio, e anche di pioggia, che per fortuna verso le 20 ha cessato di venir giù, tanta il cielo ne aveva buttata. Noi avevamo deciso di fare quella strada per evitare le buche dell’Epitaffio, e ci è andata bene perché la macchina andava piano e ha frenato senza problemi, ma soprattutto non c’era nessuno dietro di noi che avrebbe potuto tamponarci per la brusca inchiodata. Con il buio, un guidatore distratto ci sarebbe finito sicuramente in mezzo, e allora la colpa di chi sarebbe stata? Dell’albero che non doveva essere lí, o di chi guidava cambiando stazione alla radio?
Le nostre strade non sono sicure, i nostri appelli non vengono ascoltati. Mi domando se, forse, i “potenti” utilizzino la famosa scopa volante per spostarsi, o se siano a corto di qualche decimo.
 
Fate attenzione per strada, sempre, anche quando c’è il sole. Siate prudenti e rispettate il codice stradale, per il vostro bene e quello degli altri