Coronavirus, la Regione ci “bacchetta”: troppo festaioli

Coronavirus, la Regione ci “bacchetta”: troppo festaioli

6 Marzo 2020 0 Di Fatto a Latina

Al corona virus piace far festa e lascia il contagio agli umani. E questa volta ad apparire festaioli abusivi siamo noi pontini. Una volta si diceva “gente allegra dio l’aiuta”, oggi la gente allegra la salva l’ospedale.

I contagi nel Lazio sono  54, 10 più di ieri: nel mirino dell’impennata di casi c’è la crescita anomala di contagi a Latina “conseguenza” di una festa a cui hanno partecipato persone provenienti da diverse zone d’Italia: “Ieri sera avevano notato una presenza anomala di casi nel territorio Latina – ha detto l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – ma ad una prima considerazione non si capiva bene il link. Stamattina con l’aiuto delle forze dell’ordine si è capito che tutti gli infetti hanno in comune una festa conviviale con persone di quella zona alla quale hanno partecipato persone da altre zone del paese”.