Roccagorga/ L’ira di Lubiana e l’addio alla maggioranza? La crisi via Fb

Roccagorga/ L’ira di Lubiana e l’addio alla maggioranza? La crisi via Fb

8 Aprile 2020 0 Di Lidano Grassucci

Amo Ascoltare le Bugie e i “ finti vittimismi “Quando già Conosco la Verità….Tutti che si credono furbi senza mettere in conto che Buoni non vuoi dire Fessi!

Lubiana Restaini, assessore di Roccagorga

 

Un tempo gli scontri si facevano per il “rapimento di una secchia”, Modena e Bologna sono ancora in  guerra per difendere quel torto o esaltare quella prepotenza. Oggi non si rapiscono i secchi, dal tempo del moplen, ne ci sono frasi alla Pier Capponi che risponde al francese che ordina l’attacco con i tamburi… “vi risponderemo con le nostre campane”.

Oggi l’offesa, l’attacco, e la difesa viaggiano si Facebook, ma non provocano meno sconquassi. Lubiana Resaini assessore del comune di Roccagorga è stata offesa, con modalità a dir poco maldestre, sul social. E’ esploso un  putiferio. Questa sera i capigruppo stabiliranno la data del consiglio comunale, ma l’assessore è intenzionato a dare battaglia, annuncia dimissioni, distacchi da una maggiorana che pure all’inizio ha visto proprio lei come collante. Cosa è cambiato? La prassi quotidiana e probabilmente la tendenza, propria della politica pre Covid 19, a fare circoli più o meno magici. A fare “gabinetti” di guerra. Difficile gestire un assessore come la Restaini ed evidentemente la dialettica, fisiologica, è passata ad epipeto illogico.

La maggioranza di Roccagorga, che dovrebbe pensare a gestire le criticità del Covid, qui deve gestire “l’onta del Facebook”, che dire allo spirito della Repubblica alla Rocca si sostituisce il piacere “di chiacchierà a stocco”, su Fb addo lo vedono tutti.

 

Ps: Consiglio, se tenete da dice de malo, facetelo a nascuce. Ca Fb, tye nu difetto, i liggono tuchi.