Storie nel covid 19/ Ater, al lotto 46 gli inquilini al lavoro per migliorare gli immobili

Storie nel covid 19/ Ater, al lotto 46 gli inquilini al lavoro per migliorare gli immobili

2 Maggio 2020 0 Di Fatto a Latina

Gli inquilini Ater del lotto 46 a Latina si “autorganizzano” per le migliorie degli edifici Lotto 46, case Ater, via Perluigi Nervi, ospitano un centinaio di famiglie che si sono “autorganizzate” ed hanno usato il tempo “morto” del Covid 19 per fare migliorie degli immobili che li ospitano.

Non hanno chiesto nulla all’ente proprietario, se non i permessi e un poco di tinta, e hanno fatto tutto da soli, per mutuo soccorso, ciascuno mettendo in campo le sue abilità ed il tempo. Si sono attivati dalla scala A all G, e della H alla M, un impegno collettivo notevole. Hanno tinteggiato le parti comuni, ripristinato l’illuminazione esterna, risistemato gli intonaci, potato le piante e tagliato l’erba nelle aree verdi manifestando una ritrovata attenzione per il bene pubblico che è sevizio al loro vivere quotidiano. Si sono rimboccati le maniche.

“Noi – spiega il presidente dell’Ater, Marco Fioravante – abbiamo dato quasi solo un sostegno morale, non nascondo che non ci aspettavamo una iniziativa di questo genere in uno spirito di collaborazione importante e che sta dentro le tantissime iniziative di “recupero” del senso collettivo che ha animato la nostra comunità dove iniziative di autogoverno sono fiorite numerose: da centri di acquisto per difendere i piccoli negozi, alla solidarietà alimentare, a una incredibile rete di volontariato, come al nostro lotto 46. Il tutto nel rigoroso rispetto delle norme di sicurezza per il covid 19, mantenimento delle distanze, presidi di tutela personale e rigoroso rispetto delle norme di igiene preventiva”.

Gli inquilini del lotto 46 si sono dati una loro “struttura” organizzativa ed hanno investito il tempo di questa quarantena per migliorare una scelta auspicio per la ripresa di tutto il paese, hanno rimesso in primo piano la solidarietà di vicinato e l’orgoglio di voler fare le cose insieme, per se stessi e per gli altri.