A Roccagorga con “Una timida ribelle”

A Roccagorga con “Una timida ribelle”

3 Agosto 2020 0 Di Fatto a Latina

Continua il ciclo di iniziative che sta organizzando il PD di Roccagorga in un estate che passerà alla storia per l’emergenza sanitaria, sociale ed economica dovuta al Covid -19. Stavolta i dem hanno scelto la loro storica sede per presentare il libro di Maria Grazia Delibato, Una Timida Ribelle tra guerra e pace, un racconto autobiografico che offre ai lettori la possibilità di conoscere una storia di impegno vera, una storia di parte, che in questo mondo di veloci e troppo spesso superficiali cambiamenti può rappresentare un momento di riflessione importante per chi si candida ad essere una nuova classe dirigente.

L’appuntamento è fissato per venerdì 7 agosto alle  18 e per partecipare, nel rispetto delle norme anti covid è utile comunicare la propria presenza al responsabile dell’organizzazione Geraldo Cotesta al numero 338 3906952. Tra gli interventi in programma è previsto anche quello dell’onorevole Maria Teresa Amici che ha speso gran parte della sua esistenza nell’impegno politico e istituzionale. A coordinare i lavori sarà il delegato della segreteria del PD di Roccagorga alle politiche del settore, Giuseppe Scerpa, che da sempre ha riservato passione e impegno all’attività culturale del comune lepino. Il segretario dei circolo Francesco Scacchetti commenta con queste parole l’iniziativa: “Ricostruire una comunità politica autentica é una sfida complessa che prevede il coinvolgimento di tutti e la connessione di esperienze e nuove energie. Il nostro obiettivo è quello di costruire una nuova classe dirigente che sappia affrontare con consapevolezza ed impegno le sfide politiche e culturali del nostro tempo. Ripartiamo dalla casa del popolo perché non c’è comunità senza un luogo di riferimento e la nostra intenzione è quella di rimettere al centro della vita economica, sociale e culturale del nostro paese la storica sede di via Domenico Menta. In quest’ottica a breve inaugureremo la prima biblioteca popolare dei Monti Lepini proprio dentro la nostra sede per renderla un luogo di incontro, eventi, confronto dove collezionare quelle interazioni ed esperienze utili alla crescita di ognuno e di tutti”