Turismo a Latina, ma facciamo un marchio per vacanze doc

Turismo a Latina, ma facciamo un marchio per vacanze doc

4 Agosto 2020 1 Di Glenda Castrucci

Si è riunito, nei giorni scorsi, in una videoconferenza in Provincia e su iniziativa del Presidente Carlo Medici, il Tavolo di coordinamento per la realizzazione di un “brand turistico” per la Provincia di Latina. All’incontro, che ha fatto seguito a quello del 13 febbraio scorso e dopo una lunga interruzione delle attività a causa dell’emergenza Covid-19, hanno partecipato, oltre allo stesso Medici, un delegato dell’assessore regionale al Turismo, Sindaci e assessori dei Comuni della Provincia, i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli operatori del settore turistico.

Il punto di partenza del confronto è il rilancio del settore turistico del territorio pontino con l’obiettivo di fare della sua varietà e della sua ricchezza un elemento di forza, avviando una collaborazione per promuovere un’identità unitaria del territorio e un’offerta turistica varia e di qualità, partendo da una visione di insieme condivisa. Il tutto con il fine di arrivare a firmare un vero e proprio Protocollo di intesa con i Comuni per formalizzare la collaborazione. Secondo tale progetto la Provincia svolgerà un ruolo di coordinamento delle attività fornendo supporto amministrativo ai Comuni e mettendo a disposizione i locali provinciali per lo svolgimento degli incontri del Tavolo permanente di confronto assicurando il supporto logistico, l’assistenza amministrativa e di segreteria del coordinamento.

«Come Provincia – con le parole di Medici – quale ente con funzioni di area vasta, in sinergia con i Comuni, competenti nella promozione di sistemi integrati di offerta turistica, abbiamo l’interesse a creare un’immagine unitaria del territorio pontino e una visione di insieme al fine di presentare un’offerta turistica che, da un lato, rispecchi la ricchezza del territorio e, dall’altro, ne valorizzi il carattere unitario e le potenzialità attrattive. La TTG di Rimini costituisce la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia, uno degli eventi di maggiore risalto sia a livello nazionale che internazionale e rappresenta un’ottima vetrina per promuovere il territorio provinciale nel suo complesso e instaurare proficui rapporti sia istituzionali che commerciali con gli enti e gli operatori del settore. L’idea è quella di partecipare congiuntamente alla manifestazione e mettere in vetrina – conclude Medici – la nostra offerta turistica».