Cisterna, il mio ricordo teatrale della città dei butteri e grazie a Emiliano Russo

Cisterna, il mio ricordo teatrale della città dei butteri e grazie a Emiliano Russo

18 Agosto 2021 0 Di Rita Berardi

Cisterna di Latina è stata sempre pensata da me come una città di periferia, un centro di passaggio per andare a Roma attraverso Velletri e invece, negli anni il mio rapporto con questa città nella campagna pontina mi ha dato lezioni di vita uniche.

Troppo sarebbe da scrivere, dal mio primo lavoro a 19 anni come istruttrice agricola alle Castella fino ad incontri speciali che questa antica città ritenuta anche, da altri anonima, mi ha regalato dal poeta Ettore Scaini, alla professoressa Elena Ottaviani allo scrittore Stanislavo Nievo, fino al regista Marco Marcelli alla cantante Elisa Chiatti, ma oggi in breve, vi voglio scrivere di un altro grande figlio di Cisterna, il regista Emiliano Russo. Pluripremiato in Italia e in festival esteri per le sue opere uniche, nel 2015 insieme a Marigia Maggipinto, danzatrice di Pina Bausch seppe far rappresentare l’anima di questa grande città legata al cavallo e ai butteri da un gruppo di attrici di tutta Italia che, di questo luogo e tradizione sapevano ben poco, se non nulla.

In un caldo Ferragosto cisternese dalla periferia della città, nota spesso alla cronaca per vissuti tristi, nacque uno spettacolo unico e originale dove una donna che diventava uomo e un centauro donna attraversavano con i loro corpi in movimento, la storia di una terra fatta di sudore, sterco e fango che vide Buffalo Bill perdere la sua grande sfida fronte a Augustarello il buttero di Cisterna riportato nel libro di Mauro Nasi dal titolo :<<i butteri di Cisterna e dell’Agro Pontino>>. Tra miti, Dei, butteri, poeti e artisti Cisterna trasuda tradizione, cultura e saperi, storia di Pianura Pontina fatta da uomini e donne che hanno tramandato la forza e l’orgoglio di essere liberi ai propri figli e uno di loro è il bravo e sensibile regista cisternese Emiliano Russo da seguire di sicuro negli anni a venire.

Foto Rita Berardi nel ruolo di Augustarello nello spettacolo teatro/danza dal titolo. Equus:come bestie allo stato brado Regia Emiliano Russo Coreografia Marigia Maggipinto 15 Agosto 2015