Sezze/ Tra micche e “chi si provvede magna a orario”

Sezze/ Tra micche e “chi si provvede magna a orario”

23 Agosto 2021 0 Di Rita Berardi

Il mio direttore, Lidano Grassucci, continua a tirarar su tris d’assi e io rilancio e la riflessione viene d’obbligo proprio oggi che grazie alla mia fibromialgia sono bloccata a letto.

Faccio un giro su fb e noto che i toni sono scesi, mentre più di qualcuno è addirittura sparito, mentre chi scriveva di visionare nonché speranzose proposte resta con garbo a mettere i propri “mi piace” e poi nascono nuove pagine e account più per “satira” che per cronaca.

Si percepisce che ad un mese e mezzo dalle elezioni c’e chi fa gli ultimi tiri da buon giocatore, chi rilancia e chi fa il giro di boa e si ferma e come in ogni campagna c’è sempre, come si dice a Sezze anche chi continua a fare le”micche”.

E se pur l’aria oggi, 23 Agosto, a Sezze è fresca, bella, pulita, tanto da vedere il mare all’orizzonte limpido, ecco che per una che ci ha provato ad entrare in quel che potrebbe essere stata “l’assemblea municipale” per dare nuovi orizzonti, con quell’idea che han tutti prima di salire su per i gradini dell’antico palazzo Rappini, di rovesciare ogni cosa e salvare Sezze, non vede buoni orizzonti.

Nonostante il limpido orizzonte dalle stupende vedute setine certo è che tra giocatori e bari, l’ultima speranza è, a mio umile giudizio, riposta su ogni setino affinché si faccia parte che per raggiungere l’orizzonte è necessario mettersi in cammino ben attrezzati e in tempo debito ed è proverbiale il detto setino ” chi se provvede a tempo magna a orario”.

Nella foto Sergio Di Raimo candidato sindaco al secondo mandato