La pasticceria Buttafoco e la bombetta da passeggio

La pasticceria Buttafoco e la bombetta da passeggio

20 Luglio 2019 0 Di Federica Perna

Alla pasticceria Buttafoco di Terracina, tra teglie e stampi, si nasconde un ingrediente segreto: la passione. E’ questo l’elemento che per Matteo non deve mancare mai nelle sue creazioni.

Matteo Buttafoco, terminati gli studi al liceo scientifico, inizia un lavoro da apprendista in pasticceria scoprendo una passione che gli si legge ancora chiara in volto. E’ giovane, ha voglia di specializzarsi e di costruire il proprio futuro su basi solide così si trasferisce a Torino dove frequenta l’accademia professionale di pasticceria “Icook”.

Il 26 maggio scorso, nella sua città, inaugura la pasticceria Buttafoco. Un progetto che negli anni di gavetta aveva preso forma nel suo immaginario e che adesso, dopo tanti sacrifici, è diventato realtà. Nel tempo Matteo ha studiato, ha conosciuto e lavorato con i grandi della pasticceria e non ha mai perso la determinazione che lo caratterizza. Ha deciso di tornare a Terracina perché sicuro di poter offrire qualcosa di differente. Non c’è alcuna presunzione nelle parole di Matteo che sorridente mi racconta la sua storia. Non si pone l’obiettivo di essere il migliore, ma di garantire al cliente qualità e professionalità. E’ convinto che alla base del successo ci sia il rispetto dell’avversario. Per il futuro sta pensando ad una partnership con il caffè del Duomo di Davide Frainetti.

pasticceria buttafoco

Foto di GDA Agenzia pubblicitaria

La pasticceria Buttafoco è un ambiente colorato e dinamico, composto da uno staff giovane che fa della continua evoluzione e scoperta delle materie prime il proprio motto. I dolci non vengono solo serviti, ma anche raccontati. Così si può scoprire che la panna cotta con gelee di fragole e lamponi, è rosa perché glassata al cioccolato ruby. Nessun colorante, ma una fava di cacao scoperta nel 2018 che lascia in bocca un retrogusto fruttato. Tutto quello che si vede in vetrina è prodotto in laboratorio. Un lavoro ad etichetta pulita fondato su materie di prima qualità. Aboliti grassi idrogenati, panna vegetale, olio di palma e qualsiasi prodotto industriale.

Le novità offerte in pasticceria si accostano al rispetto per la tradizione, così la famosa bomba sposa nuovi sapori. Fatta rigorosamente con l’utilizzo del lievito madre si può gustare in diverse varianti e per chi non vuole esagerare ci sono le bombette da passeggio. Piccole bombe grandi quanto una ciliegia da arricchire con topping e granelle a scelta. Ovviamente non solo dolci ma anche un’ottima proposta salata per pausa pranzo ed aperitivo.

pasticceria buttafoco

Foto di GDA Agenzia pubblicitaria

L’estro e la passione di Matteo sono solo all’inizio, le idee sono tante e qualcuna mi è stata confidata, ma per scoprire di cosa si tratta bisognerà recarsi in pasticceria.