Il Comune di Terracina fa chiarezza sui concerti annullati

Il Comune di Terracina fa chiarezza sui concerti annullati

28 Agosto 2019 0 Di Federica Perna

Il Comune di Terracina:negligenza da parte degli organizzatori. L’assessore al Turismo Barbara Cerilli, chiarisce la posizione dell’amministrazione comunale di Terracina,in merito ai concerti annullati all’arena del molo.

Prima quello dei Subsonica e poi quello dei Pink Floyd Legend, i due concerti annunciati e poi cancellati, avevano scatenato un vero e proprio polverone. Nel mirino anche e sopratutto il Comune di Terracina, che chiarisce la sua posizione tramite le parole dell’assessore al turismo. 

 

Si è trattato di eventi per la cui organizzazione le richieste o sono giunte al Comune ben al di sotto dei 30 giorni previsti dal Regolamento Comunale o erano completamente prive delle certificazioni che gli organizzatori sono tenuti a produrre per consentire la convocazione della Commissione Pubblici Spettacoli, un organismo  previsto dalla legge e composto, tra gli altri, dai Vigili del Fuoco e dalla ASL. Lo svolgimento di questo tipo di manifestazioni, è rigidamente subordinato al parere della Commissione che è chiamata ad esprimersi sulla sicurezza e che si riunisce quando si è in presenza di eventi che superano le 200 presenze. Tengo a sottolineare che gli Uffici Comunali e la sottoscritta hanno più volte rappresentato agli organizzatori questa inadempienza senza la quale è impossibile istruire la pratica.

Gli annullamenti, dunque, non sono imputabili al Comune di Terracina che si è trovata nella condizione di considerare irricevibili le istanze. La sicurezza dei cittadini resta la priorità e si invitano gli organizzatori che volessero usufruire dello spazio, a presentare le istanze anche molto prima dei 30 giorni previsti al fine di poter garantire la predisposizione di tutte le misure necessarie per tempo e ovviare alle eventuali criticità.