Il treno dixit 22/ Il vigile antialpini di Latina ci salverà da Erdogan

Il treno dixit 22/ Il vigile antialpini di Latina ci salverà da Erdogan

14 Ottobre 2019 0 Di Lidano Grassucci

Ci scuserete voi lettori di questa rubrica se facciamo una premessa del tutto privata in onore del nostro amico “esterno” al viaggio, Fausto Furlanetto che proprio ieri faceva il compleanno. Auguri a lui nella certezza di farci cosa gradita a noi, a lui e a tutti i Furlanetto nel mondo. Furlanetto ricordati nella madonnina che sta alla rotonda davanti la centrale nucleare del Sabotino e protegge Fausto e tutti i Furlanetto. Atto dovuto, e ora passiamo alla storia.

Il maresciallo non è elegante, è Palazzo Pitti fatto persona, l’assessore rosica, il presidente in una improbabile inceratina rosa incassa, ma lo spagnolo segna il terreno con un magnifico cappellino alla Andy Capp (per  gli italiano Arturo marito di Alice). Si parte e la preoccupazione è grande per la guerra in Turchia, ma ecco la soluzione da treno. Il maresciallo deve fare un corso di aggiornamento e quindi le idee gli frullano, l’assessore è meno brillante per via delle ciacione. L’idea è geniale:

mandiamo in Kurdistan la prode guardia comunale che ha “fermato” gli alpini. “Oh, quelli non li hanno fermato gli austriaci sul Carso, manco i russi nella steppa. Invitti nei campi di battaglia sono stati fermati da una guardia, un poco ignorante in storia (ma a Latina non è cosa rara) ma con l’ardire da vendere”

Quindi, se ha fermato gli alpini sarà uno scherzo bloccare le colonne di Erdogan. Già lo vedo: “aho, ndo nate, il permesso der comune ce l’avete, ma che ve va de scherza, senza la firma de Damiano qua non se passa, poi c’hanno la precedenza li motorini, ma che te credi de sta ner monno qua sta a Latina”. Naturalmente al nostro non diremo che sta in Siria, tanto il dovere è dovere sempre.

L’assessore si riprende: “altro che Col Moschin, qua basta uno con il cappello e la torre civica di Latina e la pace è salva”.

Pare che la Merkel e Macron siano già d’accordo a mandare la nostra guardia, eroica e indomita.

Suggerisco: ma legge no libro? (traduzione per gli italiani, ma leggere un libro non farebbe male)

Risposta in coro di assessore e maresciallo: beata ignoranza se sta bene de capo de core e de panza. e solo l’ignoranza fermerà li turchi.

Da noi si dice mamma li turchi, da domani in Turchia e Siria si dirà: “mamma le guardie di Latina”