Luca Velletri e Giordana Angi, pontini a Sanremo. Per tacer di Tiziano

Luca Velletri e Giordana Angi, pontini a Sanremo. Per tacer di Tiziano

4 Febbraio 2020 0 Di Lidano Grassucci

Non c’è mica il Vesuvio con il suo canto pulito, manca anche la malinconia di Genova con i suoi caruggi, men che meno quel menestrellare romano più giudaico che cristiano, e non ci sono gli studi musicali di Milano. Qui cantavano solo le rane che facevano vibrare l’aria ferma, umida, afosa, ma… Ma a Sanremo ci siamo, sì nella seria A della musica ci siamo. Naturalmente fermo restante il Ronaldo della musica, quel Tiziano Ferro che è superospite.

Non me ne vogliate se parto da Luca Velletri, per etnia, e perché lui ai grandi eventi un poco c’è abituato. A me resta impresso il suo suonare lungo, al piano, cantando di malinconia tra i fumi del sotto scala che ospitava il Leone Rosso, in via Marconi a Latina. Solitudini e intense passioni di vite che cercavano la notte, per sentirsi nei ricordi del giorno.

“A 25 anni dalla mia prima occasione, dopo 10 anni di assenza ho l’opportunità di tornare a fare il mio mestiere su questo palco”, sono le parole con cui Luca sulla pagina Fb annuncia la sua partita sanremese.

Ringrazio chi ha creduto in me e mi ha voluto qui a far parte di questa sezione voci di assoluto prestigio, in primis Leonardo e Maria Cristina De Amicis. Ringrazio per questo tutti i vocalist, da mio fratello Marco D’Angelo, con cui ho condiviso almeno 10 dei miei 15 festival, a Valentina Ducros che ho avuto accanto in tante belle ed impegnative battaglie, e gli splendidi Claudia D’Ulisse, Roberta Granà e Gigi Fazio, reduci dagli splendidi successi nazionali e internazionali con Laura Pausini.

Generoso Luca, come è la sua passione per il canto.

Se da Sezze arriva una storia radicata nel festival, da Aprilia arriva la freschezza di una città giovane e ad annunciarla è il sindaco Antonio Terra che ha pubblicato una foto con lei, orgoglio di Aprilia (che di orgoglio ha tanto bisogno). Lei è Giordana Angi che questa sera inizia la sua avventura al Festival di Sanremo.

“Aprilia è con te!” scrive il sindaco, ed è vero. “Sono sicuro che anche il pubblico e la giuria del Festival sapranno apprezzare il talento, la capacità e la voce di questa giovane donna apriliana”.