Maenza, nonna Iva fa cento anni e per “candeline” 5 sindaci

Maenza, nonna Iva fa cento anni e per “candeline” 5 sindaci

12 Febbraio 2020 0 Di Lidano Grassucci

100 anni, cento anni. Quando è nata lei non c’era il coronavirus ma la spagnola, la politica la facevano gente come Turati e l’anno dopo Gramsci fondava a Livorno il Partito comunista. Poi la storia tutta, tutta senza un giorno escluso è questo il tempo di Iva Fontana una maentina vispissima che per il suo compleanno, ed era il centesimo ha visto la partecipazione dei sindaci che hanno governato la città per metà della sua vita, per 50 anni. Primo fra tutti Claudio Sperduti che è in carica, con lui Antonio Cimini, Alessandro Pucci, Jeph Anelli e Francesco Mastracci.

Nonna Iva li ha guardati come una nonna premurosa guarda i suoi figli discoli perchè loro, i sindaci sono la cronaca, lei è la storia. Lei che ha visto Maenza trasformasi, crescere e forse non sempre per il meglio. Ma è la vita se nasci al tempo della spagnolo dopo una guerra devastante le cose di oggi ti appaiono scherzetti, cronaca appunto.

Auguri a nonna Iva e alla salute che dona vivere tra questi monti dove i sindaci sono capaci di inchinarsi alla saggezza che da il tempo e non hanno la presunzione di essere nati da soli.