Prima l’uovo o la gallina? La disfida di Roccagorga tra Nancy e Lubiana

Prima l’uovo o la gallina? La disfida di Roccagorga tra Nancy e Lubiana

9 Maggio 2020 0 Di Lidano Grassucci

Un fantasma si aggirava per l’Europa… inizia così il Manifesto del partito comunista di Carlo Marx. Da questo incipit cambiò il mondo, ecco oggi a Roccagorga Carlo Marx inizierebbe così: “Si dimise prima Lubiana o la cacciò prima Nancy… “. Perchè se il sindaco Nancy Piccaro manda una nota di “licenziamento” da assessore a Lubiana Restaini, la stessa mostra le prove della sue dimissioni. Insomma, fuori dalla politica: è nato prima l’uovo o la gallina?

Ora direte: alla fine non è più assessore, il resto che importa. E no, è per la precisione. Va da se che messa così sono cose personali e non politiche. In una politica di Roccagorga dove ci si sta dimenticando della funzione comunitaria ed emergono aspetti personali, fino a recuperare la famosa frase di Don Burro in vacanze in America che suggerisce di fare due squadre: quella dei simpatici e quella degli antipatici.

Roccagorga è stato una di quelle comunità in cui la politica è stato riscatto non ripetizione del già visto, è città di rivolte per tutti, generosa nelle difficoltà, ora invece di aggirarsi fantasmi per le sue strade, si sente vociare… na cica me faccio triste. Abbiamo pubblicato la nota del sindaco Nancy Piccaro, questa è quella di Lubiana Restaini, fate voi.

 

DOCUMENTI/ LA LETTERA DI LUBIANA RESTAINI

Vittima della sua falsità e circondata da una coltre di bugie,apprendo da un comunicato stampa artatamente falso che la Piccaro ha assunto il provvedimento di revoca inviato a giornalisti e non alla sottoscritta,solo dopo aver protocollato la rimessa di tutte le deleghe assessorili per impossibilità oggettiva all’esercizio democratico.! Strano personaggio questo Sindaco vittimismo  è il suo pane quotidiano che insieme ad una palese incapacità amministrativa e di tenuta politica di una coalizione che le ha consentito di vincere la competizione elettorale ma non il governo del nostro paese.I cittadini che mi hanno sostenuta e che mi hanno espresso consensi e tanta solidarietà anche in questi giorni vigliaccatamente ingiuriata e oggetto di violenti attacchi e atti vandalici sanno che potranno contare ancora e sempre su di me e sulla politica che pratica il rispetto delle regole e della legalità. La politica è una cosa seria e nel mio ruolo di consigliere comunale continuerò a battermi per il rispetto di tutti e non di pochi.

Lubiana Restaini