Dopo le consigliere ci prova Francesco Giri: Lockdown al dialogo? Anche no

Dopo le consigliere ci prova Francesco Giri: Lockdown al dialogo? Anche no

2 Giugno 2020 0 Di Lidano Grassucci

I cinesi fecero la muraglia, ma non servì mai a salvarli. Bisanzio aveva le migliori mura di cinta del suo tempo, gli ottomani entrarono uguale. I francesi si sentivano forti dietro la linea Maginot, i tedeschi arrivarono alle spalle. Chi si chiude ha già perso e nessuno può vincere in difesa. Francesco Giri segretario comunale di Lbc prende carta e penna e scrive, cose di senso, dice “contaminiamoci” o sarà peggio. Sono tentativi estremi, sono ragionevolezze della politica delle cose. Pietro Nenni diceva “fai quel che devi accada quel che può”. Francesco Giri lo doveva a se stessa alla freschezza di un vento nuovo, sicuramente Coletta e gli altri non potranno. Ma non si dica che non erano stati avvertiti. I reali d’Europa di “amavano” sempre tra di loro e divennero emifilici, Coletta è nobile ma se vuole uscire dalla emofilia politica deve contaminarci con chi ci sta e con chi può. Ma tanto non lo farà, sarebbe intelligente (l.g.)

 

L’INTERVENTO

In Politica, le logiche di isolamento non hanno mai contribuito a portare risultati soddisfacenti, tutt’altro. Oggi non possiamo sottrarci dal confronto serio, profondo e leale con le forze politiche che riconosciamo a noi simili. È necessario assumere una postura diversa nella conduzione dei confronti stessi, che possa condurre ad esprimere una coalizione che sia reale sintesi di politiche tra loro differenti. Senza questo spirito non esistono accordi che possano sostenere il peso del governo. Questo il piano generale che abbiamo necessità di trasporre anche a Latina nel dialogo tra LBC, PD e tutte le forze che si possono riconoscere nel definito ampio campo progressista. Mi auguro per questo che anche il PD, al quale certamente va riconosciuta totale dignità di interlocuzione politica, possa tornare su posizioni più dialoganti per uscire, quindi, da una logica che produrrebbe soltanto un infruttuoso e nocivo isolamento reciproco. Come LBC, la nostra disponibilità al confronto è totale senza prescindere, però, dal riconoscimento del metodo di governo e dalla leadership del Sindaco Coletta

 

Francesco Giri, segretario comunale Lbc, consigliere comunale