Latina: i cassonetti a scomparsa mai usati e mai tolti che fanno scomparire il decoro urbano

Latina: i cassonetti a scomparsa mai usati e mai tolti che fanno scomparire il decoro urbano

7 Settembre 2020 0 Di Lidano Grassucci

A Latina vogliono sempre essere fighi moderni, si dotano di astronavi ma non sanno neanche usare i carretti. Questa storia non è colpa di Damiano Coletta, preciso per precisione, è colpa dell’incuria di tutti. Con denari del contribuente sono stati realizzati due impianti di cassonetti a scomparsa: uno davanti le ex autolinee ed uno in via Umberto I.

Una scelta di decoro, di dignità urbana, peccato che non sono mai stati usati, mai neanche una volta. Sono lì a testimonianza di come siamo: sciatti, incuranti.

Naturalmente restano accanto i cassonetti normali, brutti, sporchi, vecchi, puzzolenti. Tutti, dico tutti dai destri ai civici dicono di mare la città, questo è il modo con cui ci amiamo.

Delle due l’una: o si fanno funzionare o si rimuovono. Direte è una sciocchezza io vi dico che è dai particolari che si vede l’educazione civica di una classe dirigente.

I cassonetti a scomparsa sono scomparsi solo dalla possibilità di una classe dirigente che non dirige ma lascia le cose inutili come stanno.

Nella foto i cassonetti di via Umberto I