Latina: se rifacessimo la macchia di Caserta? Viviamo in un bel posto per sua natura

Latina: se rifacessimo la macchia di Caserta? Viviamo in un bel posto per sua natura

3 Giugno 2021 0 Di Lidano Grassucci

Bisognerebbe ribaltare tutto, a Latina si parte sempre dagli spazi mai dai bisogni. Si analizzano i metri cubi e non le persone. Le città italiane dopo il Covid si ridimensioneranno a favore dei piccoli centri, sposteremo il lavoro non le persone, diventeranno più verdi: porteremo i boschi nelle città e non la gente nei boschi.

Nulla resta eguale. Devi guardarti intorno, rivedere quel che hai visto. A Milano dopo secoli di costruzioni,

Là dove c’era l’erba ora c’è
Una città, ah
E quella casa in mezzo al verde ormai
Dove sarà, ah
Non so, non so
Perché continuano
A costruire, le case
E non lasciano l’erba
Adriano Celentano, Il ragazzo della via Gluck 1966
Ora a Milano fanno i boschi verticali, portano l’erba sui grattacieli, rifanno la campagna dove non c’era. Se, dico se, guardassimo il mondo con gli occhi degli uomini e non con la megalomania delle cattedrali. Forse…
Servono persone, servono persone che parlano a persone o che conoscono il silenzio che è dovuto al rispetto degli altri, per la loro umanità senza dovergli insegnare a come essere uomini.
Se fossi non sindaco quale sono farei una riunione di 33 sindaci della provincia, con tecnici, ingegnere, architetti, agronomi, contadini, e pescatori per cancellare il brutto del cemento brutto e rimettere l’erba. Per rifare la macchia di Caserta che da Roma arrivava alle porte della Reggia, tutto verdissimo, libero. Verdura di verdura. Bufali e cavalli, per confine mare e cielo.
Se a Milano hanno fatto il bosco verticale, noi facciamo la città, la provincia, nel bosco: il bosco diffuso.
Mi direte, ma sei matto. Di sicuro non sono normale ma me ne vanto, dio mio che tristezza continuare a pensare banale, uguale. Mettiamo qualche pensiero capovolto, capoculo.
A Sezze ci sono i dinosauri, al Circeo l’uomo di Neanderthal, in mezzo ci mettiamo noi orgogliosi di stare in un bel posto… per sua natura.