Due ragazze si perdono sul Semprevisa, mobilitato anche un elicottero. Salvate

Due ragazze si perdono sul Semprevisa, mobilitato anche un elicottero. Salvate

19 Luglio 2021 0 Di Lidano Grassucci

Il monte Semprevisa non è una giostra perché sta vicino a noi, è alto 1536 metri. E’ una montagna vera, salirci non  è salire è “scalare”. Ogni anno, puntualmente, in  tanti vanno a passeggiare, li dove si dovrebbe salire, scalare, affrontare con rispetto la “montagna” che siccome è la nostra pensiamo sia più gentile.

Andare sul Semprevisa non è farsi due vasche in corso della Repubblica a Latina, non è sciamare per il lungomare di Anzio, non è cosa cittadina ma “contadina”, “pastorale”, “ancestrale”.

Ieri due ragazze si sono “avventurate” sulla montagna, pareva cosa facile (erano una di Latina e una di Anzio) ma hanno perso l’orientamento, si sono smarrite.

Volontari, carabinieri, vigili del fuoco, un elicottero tutti a lavorare per “trovarle” e, fortunatamente, sono state trovate.

Il sindaco di Bassiano Memmo Guidi ha ringraziato la Protezione civile, Fabio Alessandroni,  i Carabinieri ed i vigili del fuoco.

Ma queste cose sono lezione, fatevelo dire da chi su quei monti c’è nato: non è facile ciò che facile pare e la montagna si rispetta, si sale con reverenza, con timore perché è dito puntato al cielo ed il cielo è degli dei.