Sindaco di Latina/Il centrodestra che non sa e la Zuliani da piazzà. Torna Aielli

Sindaco di Latina/Il centrodestra che non sa e la Zuliani da piazzà. Torna Aielli

19 Luglio 2021 0 Di Lidano Grassucci

UN grave problema si aggiunge a quelli che avevamo: dove piazziamo Nicoletta Zuliani orfana del partito democratico? Potrebbe fare una scelta “femminile” e stare con la Muzio, ma potrebbe anche dare corpo ad una candidatura a sindaco per la galassia di neo partitini personali che si formano, e sformano, alla velocità della luce (ma con l’utilità del buio per la sintesi clorofilliana), tipo Azione, Cambiamo, Italia Viva, “ci ritroviamo al bar”. Si vedrà.

E a destra?  Si stanno impegnando tanto per puntare all’indifferenza: oggi è 19 luglio, ad agosto andiamo in vacanza e a settembre siamo già a “contare i voti”, non a convincere gli elettori.

La destra fa “adunate”, l’ultima con la Meloni prima del concerto di Massimo Ranieri al campo Coni, ma non fa proposte politiche. Tra i tanti ora il borsino “sacrifica” Alessandro Aielli, che sta alla politica della destra come il cappello a cilindro al parto di un coniglio.

Ormai non facciamo cronache politiche ma racconti di letteratura surreale. La Meloni alla presentazione del suo libro  dichiara “Il candidato arriverà presto”. Peccato che è già tardi, e sono passati altri 3 giorni.

Aielli, o chi per lui, rischiano di essere come le armi segrete di Mussolini sempre evocate ma nessuno le vide mai.